Alessandro Ponti

An introvert explorer, in love with every expression of music, Alessandro Ponti has carefully studied styles, periods and techniques, becoming an eclectic yet deep composer.

Growing up with the music of Weather Report, Debussy and the right doses of rock, blues and jazz music, his nature has developed constantly yet professionally along two paths: the classical one, which led him to degrees in Piano (with Paolo Vignani), Harpsichord (with Patrizia Marisaldi), Composition (with Nadir Vassena) and in Modern Literature (Università Cattolica di Milano), and the jazz one on the Hammond organ, an always pulsating yet reserved vein.

Alessandro Ponti started composing for picture in 2006, writing the music for the documentary film ‘Martha: memorie di una strega’ and he has been working for the media industry since then, writing music for cinema, videogames, trailers. A very important collaboration is the one with publisher Slitherine/Matrix Games, for which he has composed music for many videogames for PC, Nintendo Wii, Nintendo DS e iPad (‘Horrible Histories: Ruthless Romans’, ‘Battle Academy’, ‘Panzer Corps’ and other titles).

In 2010, after scoring two short films, Alessandro got his first feature film commission, ‘Sedona’s Rule’, working for a San Francisco-based production directed by filmmaker Josh Gillick.

While keeping up with videogame work, he landed his second feature film job at the end of 2011, scoring the thriller ‘House of Last Things’ from his portable studio moved out to L.A. for the occasion.

His harpsichord piece ‘In fuga da Verona’ won the British Harpsichord Society Composition Competition in 2012 and it is published by Cadenza Music. It has now been recorded by Maggie Cole for the label Prima Facie.




Alessandro Ponti Biography (Italian)

Compositore introverso ed esploratore, amante della musica in ogni sua forma ed espressione, Alessandro ha approfondito stili, tecniche e periodi musicali, divenendo nel tempo un compositore eclettico ma profondo. Cresciuto con la musica dei Weather Report, di Debussy e con la giusta dose di rock, blues e jazz, la sua personalità musicale si è sviluppata in modo costante e professionale su più rami. Da un lato quello della formazione classica, segnato dai diplomi in pianoforte con il massimo dei voti (Conservatorio di Novara, con Paolo Vignani), in clavicembalo (Conservatorio di Vicenza, con Patrizia Marisaldi) e in composizione (Conservatorio di Lugano, con Nadir Vassena) e da una laurea in Lettere Moderne (Università Cattolica di Milano); dall’altro quello della musica jazz, passione pulsante ma più riservata.

La scrittura di musiche per immagini inizia nel 2006 con la composizione della colonna sonora per il film documentario ‘Martha: memorie di una strega’, ben presto seguito da diverse commissioni in svariati campi (documentari, video istituzionali, siti internet, musiche per balletti…). Dal 2009 Alessandro inizia a dedicarsi anche alla composizione di musiche per videogiochi e trailer. Di particolare importanza è la collaborazione con il publisher inglese Slitherine/Matrix Games, per il quale ha composto le musiche di diversi videogiochi per PC, Nintendo Wii, Nintendo DS e iPad (‘Brutte storie: i rovinosi Romani’, ‘Battle Academy’, ‘Panzer Corps’ e altri).

Nel 2010, dopo aver scritto la colonna sonora per due cortometraggi, Alessandro esordisce nel cinema indipendente americano scrivendo le musiche del film ‘Sedona’s Rule’ del regista di San Francisco Josh Gillick. Della fine del 2011 è invece il suo secondo lungometraggio, il thriller ‘House of Last Things’ del regista Michael Bartlett, per lavorare al quale Alessandro ha trasferito temporaneamente il suo studio a Los Angeles.

Il suo pezzo per clavicembalo ‘In fuga da Verona’ ha vinto il concorso di composizione indetto dalla British Harpsichord Society nel 2012 ed è pubblicato da Cadenza Music. E’ stato ora registrato da Maggie Cole per l’etichetta Prima Facie.

 


Leave a Reply